Manuale del venditore

Consigli e ispirazione per gestire con successo il tuo negozio Etsy

Come portare il tuo negozio vintage a un livello superiore.

Sei pronto a trasformare l'hobby del vintage in un ingaggio a tempo pieno? Scopri come fare questo passo con i validi consigli di esperti professionisti.

di Maresa Ponitch 24 giu 2014
legalmisssunshine-header
Foto di Legal Miss Sunshine

Viviamo in un'epoca d'oro per il vintage. Gli acquirenti di Etsy possono accaparrarsi capi vintage di una vasta gamma di epoche. Cerchi un abito di pizzo Eduardiano? C'è. Una tuta anni '80 è più nel tuo stile? Nessun problema. Sembra che chiunque abbia buon occhio e accesso alla merce possa diventare un rivenditore vintage. Nolte persone hanno davvero inizato vendendo vintage come hobby. Ma se decidi di trasformare quell'hobby in una impresa full time, esistono prezosi consigli su come farlo.

Ho  venduto vintage all'ingrosso per dieci anni in un magazzino di Brooklyn, New York, fornendo i rivenditori di tutto il mondo. Ho venduto rifornimenti ad ogni tipo di impresa, dai grandi marchi nazionali alle piccole boutique, e fornito consulenza nella direzione creativa e operativa sia per aziende che singoli. Ho inoltre effettuato oltre 580 vendite tramite il mio negozio Etsy, Dusty Rose Vintage, che ho aperto nel 2008.

Il problema che vedo spesso? Chi prova a fare carriera nella vendita di articoli vintage viene sopraffatto dal lavoro, perché non è preparato alle particolari domande di questa attività. Se sei pronto a portare il tuo negozio vintage ad un livello superiore, considera quattro importanti passi.

1. Fai un piano

Potresti essere tentato dal lanciarti nell'impresa senza un piano, ma se vuoi attecchire e crescere, non puoi tralasciare questo passo. Trasferendo su carta la tua visione, noterai immediatamente le forze, debolezze, opportunità e minacce che interessano la tua attività. Valuta il capitale necessario, non solo per rifornire, ma per gli altri elementi essenziali come grucce, stand, un vaporizzatore industriale per stirare, contenitori, materiale per le spedizioni, cartoline di ringraziamento e smacchiatori. Non essere troppo stretto con il budget - tutto si somma, ed è meglio valutare per eccesso che dover attingere alle tue finanze perché hai valutato i bisogni in modo troppo ottimistico. Leggi Come scrivere un piano imprenditoriale creativo in meno di un'ora e Ottenere finanziamenti per la tua impresa per ulteriori suggerimenti sulla pianificazione imprenditoriale.

2. Costruisci un solido rifornimento

Avere un negozio pieno dimostra che sei un venditore serio. Questo potrà inoltre attirare acquirenti più seri, come designer che cercano capi di riferimento o costumisti professionisti che devono vestire un cast. Il mio obiettivo personale è tenere almeno 250 articoli alla volta nel negozio. Per fare lo stesso, dovrai diversificare lo stile del tuo negozio. Se sei troppo specifico sulle ere o stili che includi nel negozio, potresti far fatica a rifornirlo adeguatamente.

Spesso le persone si avvicinano al vintage per l'entusiasmo di andare a caccia di tesori. Ma se vuoi che questo diventi un lavoro a tempo pieno, impiegare l'intera giornata (più la benzina) per acquistare 30 capi nei negozi dell'usato non è il modo più efficace di usare il tempo. Usare un rivenditore di vintage all'ingrosso è un modo per fare scorta. Alcuni spediscono gli ordini se si supera un limite di acquisto, che può andare dai 500 ai 2.000 USD. Alcuni venditori all'ingrosso (me inclusa) offrono un prezzo inferiore se entri a selezionare gli articoli da solo, e un prezzo maggiore se fanno questo lavoro per te. Un'altra opzione è acquistare lotti di vintage online.

Vedo molti venditori di vintage fare lo stesso errore: se non hanno un mese proficuo, non riforniscono le scorte del negozio. E se non riforniscono le scorte, il loro inventario non darà l'impressione di freschezza e novità. Questo crea un loop che rischia di arrestare la tua impresa. È vitale partire da risorse finanzarie sufficienti per mantenere rifornito il negozio. Se non disponi di tali risorse, valuta se chiedere un piccolo prestito imprenditoriale o cercare altri finanziamenti.

3. Concentrati sulla fotografia

Fotografando gli articoli, cerca dei modi per risparmiare tempo. Per esempio, puoi creare abbinamenti utilizzando un top che funzioni con diverse gonne e pantaloni, o viceversa. Quando stiri i capi, raggruppali per oufit o gamme di colore. Maggie Leadman, proprietaria di Noir Ohio, gestisce il suo negozio da Dayton, Ohio. Dall'apertura del negozio nel 2005, ha lavorato con una serie di clienti, arrivando a curare i costumi di un video musicale con Zooey Deschanel e M. Ward. Per raggiungere un'estetica coerente nel negozio, abbina gli outfit con i principali capi di tendenza che appaiono nel suo negozio.

noirohio-vintage
Usando accessori, come questa combinazione di cintura, cappello e scarpe, Noir Ohio crea outfit coerenti e ricchi di stile per le inserzioni del suo negozio.

Puoi inoltre dare al negozio un'aspetto coerente usando lo stesso sfondo e la stessa illuminazione in ogni foto, suggerisce Adriene Passante, proprietaria del negozio Etsy Lotus Vintage. "Vuoi che le inserzioni spicchino tra le altre, non che si mescolino cone quelle di tutti" spiega Adriene, che ha iniziato a vendere capi vintage online nel 2006 aprendo poi un punto vendita due anni fa a Huntington, New York. "Sviluppa un look che funzioni e a cui rimanere fedele!" Utilizza uno sfondo unifrme e illuminazione da studio così che ogni foto appaia simile. Attraverso tentativi ed errori, ha dimezzato i tempi di postproduzione scattando le foto in uno stile costante che permetta modifiche in blocco. Per essere più efficiente, prova a scattare le foto nell'ordine con il quale le inserirai nel negozio. Leggi Consigli ai venditori di vintage per velocizzare la fotografia  per scoprire come fare ottime foto di prodotti.

lotusvintage-foto
Lotus Vintage usa uno sfondo uniforme e illuminazione da studio per produrre foto chiare e coerenti dei prodotti.

4. Collabora con gli avversari

Si sa che la competizione incute timore, ma nelle imprese vintage spesso è meglio accettarla e accoglierla. Le collaborazioni possono portare un pubblico più ampio a te e ai collaboratori: pensale come un'occasione in cui ognuno di voi possa comunicare con i fan e i supporter dell'altro. Ad esempio forse c'è un negozio vintage nella tua città che non vende lo stesso stile o tipologia di articoli che tu vendi. Chiedi se sono interessati a collaborare in un negozio pop up o un evento di vendita. O forse hai alcuni articoli che si troverebbero meglio nel negozio di un altro venditore. (Fornisco regolarmente collezioni ad altri venditori)

manhattanhippyvintage-orecchini
Manhattan Hippy Vintage vende orecchini creati riciclando camicie.

Ti sono avanzati capi vintage da un lotto consistente? Puoi chiedere a un designer di riutilizzare questo materiale. Per esempio, spesso invio le camicie danneggiate a Marcy Langworthy, proprietaria di Manhattan Hippy, un negozio Etsy con base a New York che vende capi vintage e orecchini a bottone fatti a mano. Marcy riutilizza la stoffa per farne orecchini. Lavorare con altri creativi amanti del vintage è diventata la parte preferita della mia impresa.

Gestisci un negozio vintage? Qual è il tuo consiglio per diventare negoziante a tempo pieno? Condividilo nei commenti.

Autore

Maresa Ponitch from dustyrosevintage

Maresa Ponitch gestisce Dusty Rose Vintage. A partire dal 2006, a Greenpoint, Brooklin, ha venduto vintage all'ingrosso e al dettaglio e lo ha dato a noleggio. È specializzata nel gestire le operazioni del vintage, dalle più piccole alle più grandi, lavorando con designer per capi di riferimento, e fornendo guardaroba accurato per film in costume e progetti televisivi.

Commenti

Continua a leggere in Strategie di crescita